MESSIDORO

la rivoluzione dolce

Nonno Elido e' stato il primo a mettere su le api, i lapi, come diceva lui. Mi ricordo l'odore di miele fermentato che rimaneva sempre nella capanna dei suoi attrezzi da apicoltore, il capannino dei lapi. Quando tornava dai lapi con la sua Opel Kadett impestata di affumicatore, il fumacchio, di lapi se ne portava sempre dietro una buona decina, attaccati alla giacca ed ai capelli. Poi diceva alla Nonna: "Checca levami 'sti pizzichi".

Alla fine il miele raccolto Nonna Checca lo regalava quasi tutto alle amiche che la venivano a trovare, o per ripagare favori o in cambio di ortaggi e frutta. 

 

Si' ma cosa c'entra il nome?

Niente, direi.

Durante la Rivoluzione Francese, per commemorare l'inizio della Repubblica e la fine della Monarchia, fu creato un nuovo calendario, basato sul mondo agricolo, il lavoro della terra e la ricchezza della natura. I nuovi mesi presero il nome dai lavori agricoli e i frutti di stagione. Messidoro, il mese delle messi, va dal 18  giugno al 18 luglio, ed e' il periodo in cui oltre al grano si raccoglie un altro prezioso prodotto, il miele.

 

 

20200304_103455.jpg
SAM_4380.JPG
SAM_4957.JPG